Categorie
Videogiochi

New Super Mario Bros. Wii – Gameplay 2

New Super Mario Bros. Wii

Una presentazione tutto sommato frettolosa e il gioco è già nei negozi. Non c’è stato quasi tempo per credere a questo New Super Mario Bros. Wii. E poi… credere a cosa? Quale sarebbe stato, per davvero, il gioco non era facilissimo da intuire: Nintendo ha puntato forte sulla componente multigiocatore, vero selling point potenziale (e magari attuale). Per mesi non si capiva esattamente cosa avrebbe riservato il destino a chi avesse deciso di affrontare il gioco come un classico gioco di Mario: solo la riproposizione dei livelli già visti nel 2006 su DS?
Poi New Super Mario Bros. Wii arriva nei negozi, lo porti a casa, lo giochi un po’ con gli amici e mentre cerchi di far finta che ti piaccia fare a gomitate sul divano, capisci che c’è altro. Mentre loro si stanno tirando addosso un Koopa o riempiendo di pedate in testa, intravedi sicuramente un passaggio segreto. Di certo un blocco nascosto. Innegabilmente una pianta rampicante destinazione paradiso.
Li cacci, con qualche stretta di mano e la promessa di rivedersi per qualche partita a PES o FIFA, e poi ti dedichi a Mario come si deve fare: da soli. Nell’intimità del proprio divano al buio. Con tutti i vestiti addosso è meglio, se possibile.
Quello che poteva tutto sommato risolversi in un compitino facile facile, in una conversione diretta con qualche bonus extra, è invece un gioco a tutto tondo. Un nuovo Mario Bros. che ha senso di esistere e rivendica una sua individualità. Perché, ecco, con la roba che ha tirato fuori Nintendo negli ultimi tempi, ci stava anche credere nella super-bieca-operazione riciclo.
Non è una rivoluzione e nemmeno una clamorosa evoluzione, questo New Super Mario Bros. Wii, ma semplicemente un bell’episodio della più bella delle saghe conosciute nel mondo dei videogiochi. C’è tutto quello che dovrebbe esserci, compreso un livello di difficoltà più adeguato rispetto al passato. Ci sono anche nuovi bonus interessanti e, per Diana!, ritorna pure Yoshi, assente ingiustificato dell’episodio DS.
Difficile, se non impossibile, lamentarsi per davvero: quando quello che ti danno è “solamente” una nuova cascata di livelli ben costruiti e divertenti. Solamente altri otto nove mondi da esplorare, cappello stretto in testa almeno per le prime novantotto vite. Solamente una modalità per quattro giocatori che è più un’opzione “Party Incasinato” che altro, ma che almeno fa passare qualche bel momento in compagnia… perché diavolo cercare qualcosa di differente? Che lo faccia qualcun’altro un gioco al livello di un “semplice nuovo Super Mario Bros.”. E vediamo cosa ne viene fuori.

New Super Mario Bros. Wii, le scelte tecniche e grafiche, scegli la tua destinazione:

Categorie
Uncategorized

New Super Mario Bros. Wii – Tecnica 1

New Super Mario Bros. Wii

L’eredità che New Super Mario Bros. Wii riceve dal suo genitore in piccolo (titolo quasi omonimo, ma di quello per Nintendo DS si sta parlando) è clamorosa. In senso negativo naturalmente.
Siamo passati da un simbolismo quasi esemplare e sognante di Super Mario World, a un certo piattume esistenziale di questa versione per Wii. Di mezzo c’è addirittura la strabordante uscita pittorica di Yoshi’s Island o, perché no?, la splendida caratterizzazione fumettosa di Wario Land: Shake It!
New Super Mario Bros. Wii non tenta nulla di tutto questo, si accontenta di essere un banale Super Mario, con tutti i colori al posto giusto, con i “soliti” fondali, i soliti elementi, i soliti nemici e tanti saluti.
Perché? Perché New Super Mario Bros. Wii deve andare bene a te, a me, alla zia e alla cugina. Dev’essere un manuale di sopravvivenza di quelli che si trovano nelle tasche dei sedili quando ti siedi in aereo: super leggibile, senza possibilità di sbagliare a interpretare. Insomma: informazione spicciola. E l’informazione spicciola è un calcio nei denti del Signor Stile.
Non vuol dire che lo spettacolo offerto sia di basso livello. O meglio: non sempre lo è, anzi, lo è solo raramente. Ma manca la scintilla, il filtro che rende tutto più ricercato e interessante e che, al tempo stesso, metta in bella mostra lo sforzo mentale e muscolare degli sviluppatori e, magari, anche delle risorse tecnologiche del Wii.

Non ti piace questo finale? Ricomincia da capo cliccando qui.

Categorie
Videogiochi

New Super Mario Bros. Wii – Gameplay 1

New Super Mario Bros. Wii

New Super Mario Bros. Wii è semplicemente il “nuovo” New Super Mario Bros. Quello che già c’era su DS e che, tutto sommato, ha funzionato bene per i nuovi arrivati, i nuovi “adepti”, ma che per i vecchi appassionati con più di un Mario alle spalle, non ha detto nulla di realmente nuovo.
Di quello ne hanno vendute tipo venti milioni di copie, o qualcosa di simile. Con questo succederà la stessa cosa. Siamo fermi, immobili, sempre la stessa faccenda, vista, rivista e completata dal 1986 a oggi. Anzi, tiriamo anche un po’ fuori gli zebedei e diciamolo: siamo tornati indietro.
Il processo di evoluzione dei Mario 2D si è fermato al 1990 di Super Mario World. Fino ad allora c’era una strada segnata e che si stava seguendo. Poi l’interruzione, anzi la mutazione: è arrivato Super Mario 64 e quello è il nuovo Super Mario. Punto. Non è un caso che, in tempi di maggiore chiarezza mentale e rispetto per se stessa, Nintendo abbia deciso di non proporre un nuovo Mario tutto bidimensionale.
Avrebbe potuto farlo, con tutte le ragioni commerciali del caso, in epoca Game Boy Advance. Ma così non è stato. Si è limitata a ripubblicare tutta la serie con copertine nuove e titoli lievemente modificati per l’occasione.
New Super Mario Bros. Wii non aggiunge nulla di interessante al canovaccio classico della saga. C’è qualche nuova mossa? No, non c’è. Nulla di differente che Mario (o Luigi, o i Toad) possano sperimentare e attorno a cui creare delle opportunità di gioco e delle occasioni di level design. Ci sono dei “costumi” nuovi? Sicuro, come sempre. Eppure è sufficiente Fire Mario e la mantellina di Super Mario World per ricordare a tutti quali siano i bonus davvero riusciti.
Intendiamoci, sotto questo punto di vista nemmeno Super Mario Bros. 3 aveva fatto chissà che, anzi… E poi… poi i mondi: son sempre quelli. Ciao mondo desertico, yawn. Ben trovato mondo innevato, che sorprendente sorpresa! E, pensa un po’, l’ultimo è pieno di lava! Robe che ti esplode la testa, tanto è lo stupore.
Intendiamoci, New Super Mario Bros. Wii è un bel gioco, perché è fatto bene, costruito bene, con intelligenza e anche un po’ di sfida qua e là. Ma è una copietta di se stesso. E da un Mario non puoi aspettarti una copietta di se stesso. Pollice annoiato per lui.

New Super Mario Bros. Wii, le scelte tecniche e grafiche, scegli la tua destinazione: